newsletter

Newsletter efficiente in 3 semplici mosse

La newsletter è uno dei strumenti più efficienti per entrare in contatto con gli utenti interessati alle proprie attività. Con l’utilizzo delle newsletter le comunicazioni sono più dirette. Per aumentarne la lead e la revenue basta un’impostazione incisiva. Come impostare una newsletter davvero efficiente in tre semplici mosse?

LEGGI ANCHE: Come scegliere il gadget aziendale giusto per la tua attività?

Newsletter - come impostare una newsletter efficiente in 3 semplici mosse?

Per un’impostazione più efficiente ecco tre semplici mosse:

  • OGGETTO ABBREVIATO – le newsletter con un oggetto breve hanno un tasso di apertura notevolmente più alto rispetto ad una con un’oggetto troppo lungo. Per fare in modo inoltre che le informazioni inserite non vengano tagliate il consiglio è quello di inserire semplicemente il brand name e la brand awareness. Con l’inserimento di una domanda stimolante (promozione a scadenza), il lettore viene stimolato ad aprire la mail.

  •   SUPPORTA IL MESSAGGIO – Fondamentale è l’impostazione di una struttura semplice per rendere facile la lettura del contenuto. Per questo motivo bisogna supportare il messaggio con foto accattivanti, colori e font contrastanti, call to action invitanti, ma soprattutto mirare il contenuto sul “come e perché” e non sul “cos’è”.

 LEGGI ANCHE: Dove sono finiti i miei clienti?

  •  CALL TO ACTION INCENTRATA SUOI BENEFICI – Nelle newsletter le call to action devono sempre essere chiare e precise, ma soprattutto incentrate suoi benefici che l’utente riceverà una volta cliccato (ad.esempio Clicca per ricevere subito il tuo coupon da 20€). Bisogna evitare dunque le espressioni generiche come Clicca Qui

QUALI SERVIZI UTILIZZARE PER LE NEWSLETTER?

Tanti i servizi disponibili da poter utilizzare per creare ed inviare la propria newsletter. Tra i migliori servizi gratuiti c’è: Tinyletter e MailChimp. Tinyletter è un servizio utilizzabile sia da esperti che non per il suo facile utilizzo. Un servizio che consente di personalizzare i propri messaggi con il suo semplice editor. MailChimp anche ti consente di inviare comunicazioni ai propri scritti, utilizzando template professionali. Oltre ciò Mailchip consente di analizzare e confrontare i risultati ottenuti. Oltre questi due servizi c’è ne sono altri che vale la pena provare. Voi quale state utilizzando in questo momento? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti o sulle pagine social di PIO Alert.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *